Sul perché fa i “pallini”

Sul perché fa i “pallini”

Quante volte mi è stata fatta questa domanda… adesso ve lo spiego!

Innanzitutto c’è una sorta di “bonton” per coccolare i vostri capi… gli accorgimenti che il vostro maglione apprezzerà sono pochi ma utili per evitare che si rovini!

Non si dovrebbe indossare un capo per più di due giorni di seguito ma farlo riposare un po’! Fargli prendere aria, magari all’ aperto, ed ebbene sì, va lavato! A mano sarebbe meglio ma se volete vi racconto anche come si lava in lavatrice…

A mano si lava con tanta acqua e poco/pochissimo detersivo (un cucchiaio è più che sufficiente) e non mettetelo a bollire dai…acqua tiepida/poco calda è la temperatura ideale! Vi direi a 30gradi ma chi usa il termometro per lavare i maglioni?!

Detto ciò arriviamo all’antipatico “pilling”. Il cashmere lo fa. È una sua caratteristica ed “esce” a causa dello sfregamento. Vedrete che perlopiù comparirà tra l’interno del braccio e il fianco oppure dove una giacca messa sopra ha sfregato contro il capo.

Niente paura!

Si toglie con le mani oppure con quei levapelucchi elettrici che di solito sconsigliano. Anche con la carta vetrata. La si usa come spazzola e si “pettina” il capo. Le levapelucchi sono sconsigliate perché in effetti possono tagliare il capo. Però se state attenti non lo tagliate.

Se avete domande/dubbi/perplessità/curiosità sarò felice di rispondervi!